Elettrosmog Control
Servizi
ESD: cariche elettrostatiche

Il crescente utilizzo di materie plastiche o di resine a bassa conduttività nei materiali da costruzione o negli arredamenti ha enormemente aumentato il rischio di accumulo di cariche elettrostatiche in casa o negli ambienti di lavoro.
Tale fenomeno, che classicamente si manifesta con la cosiddetta “scossa” quando si tocca un oggetto metallico, è dovuto al fatto che il nostro corpo si è caricato interagendo con materiali elettrostaticamente attivi: Il successivo contatto con un oggetto metallico permette al nostro corpo di scaricarsi.
La “scossa” (tecnicamente ESD: Electro Static Discharge) è generalmente solo un fastidioso fenomeno che difficilmente raggiunge livelli di reale pericolo per la persona.
Per le apparecchiature elettroniche però (computer, macchine per rianimazione, apparati di controllo) potenziali elettrici così elevati creano forti rischi di costosi danni permanenti, nonché di pericolosi malfunzionamenti.
Inoltre tali scariche elettrostatiche sono pericolosissime in ambienti dove siano presenti sostanze infiammabili o esplosive.